Sezione dedicata agli articoli di facile e veloce lettura riguardanti il mondo vino attraverso curiosità, notizie, piccoli approfondimenti, eventi enogastronomici.

Il termine bistrot è di origine francese, e anche se oggi viene utilizzato per indicare dei piccoli cafè, in origine indicava le osterie. Varie sono le ipotesi sull’etimologia di questo termine. I bistroquet ad esempio erano gli aiutanti dei vignaioli e dei commercianti di vino, ma un’altra leggenda sembra ricondurre il termine al russo “bystro” (che significa “rapidamente”), in quanto ai soldati russi non era consentito bere alcolici e temendo di essere scoperti dai loro superiori, andavano a consumare chiedendo di essere serviti appunto “rapidamente”.

3 vitigni autoctoni da non perdere: 2a parte con il Pugnitello!

A sorsi di…Grapariol!

L’Ormeasco di Pornassio di Tenuta Maffone

3 vitigni autoctoni toscani da non perdere: 1a puntata con il Barsaglina!

Cominciamo l’anno con un…Lugana! Il L’lac di Cavalchina

Gelato e vino, abbinamento…possibile! con Stefano Dassie

Vernaccia, vernaccia, vernaccia!

Manzoni Bianco, l’incrocio perfetto

Il Pecorino non è solo un formaggio

I miei vini preferiti al Bassano Wine Festival

In Villa Veritas 2018 presso Villa Contarini

Barbera “Croere” di Vite Colte

https://www.vitedavino.it/2018/09/25/12-nomi-curiosi-uva-e-vino/

5 grandi rossi assaggiati al Vinitaly 2018

Treviso Slow Wine 2018: i miei preferiti